Hotel per insetti
Hotel per insetti

GUIDA ALL'USO

Dove va dislocato l’hotel per insetti?

 

La casetta può essere sistemata ovunque ci siano insetti o dove ci potrebbero essere e invece non ci sono per mancanza di condizioni ambientali a loro favorevoli. Si può appendere ai rami degli alberi in giardino e nel frutteto, appoggiarlo su paletti o contro la recinzione dell’orto, fissarlo al muro del balcone di città. Sono più favorevoli le posizioni riparate dai venti, un po’ protette dalle piogge ed esposte in mezz’ombra, meglio a sud est o sud ovest.

 

E se anche non arrivassero gli insetti utili (dimostrando che sono purtroppo sempre più rari), l’hotel per insetti sarà un segnale della amicizia dovuta a piccole e maltrattate creature utili.

 

 

Quanto dura?

La struttura è creata per resistere qualche anno alle intemperie e poi degradarsi un poco alla volta, ospitando nuovi inquilini, quali insetti xilofagi (che mangiano il legno) ed altri che fanno tesoro dei materiali naturali in decomposizione. Chi ha capito il senso di questi oggetti, non cerca di conservarli più del loro tempo naturale. Ritornerà alla terra ciò che appartiene alla terra, semplicemente compostando i componenti o interrandoli in giardino. Se si facessero trattamenti conservativi, infatti, si dovrebbe poi portare i materiali in discarica perché inquinanti.

 

Tutto nei miei hotel per insetti è biodegradabile. Di aggiunto ci sono solo piccoli punti di colla a caldo per fissare alcune parti e qualche vite di bronzo per assemblare la struttura.

 

Contatti

PAOLO PARLAMENTO TOSCO

paolo.parlamento@gmail.com

cell. 328 9246316

 

Potete usare il nostro modulo online.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Paolo Parlamento Tosco